Tavolo manicure: come scegliere quello giusto

Tavolo manicure: come scegliere quello giusto

Un tavolo da manicure scelto con cura non garantisce solo uno stile impeccabile ma è, soprattutto, sinonimo di professionalità.

Ecco una breve guida su come scegliere il tavolo per la ricostruzione unghie più adatto alle proprie esigenze.

L’acquisto di un tavolo da manicure o la creazione di una postazione per la ricostruzione unghie è un passo importante e delicato per la tua attività.

Che tu sia un’estetista, un’onicotecnica/o o un imprenditore/trice nel settore del benessere, scegliere l’opzione migliore non è cosa facile.

Spesso sentiamo dire che per una manicure impeccabile sono fondamentali gli strumenti utilizzati. Ma come sarebbe possibile usare questi strumenti al meglio senza il tavolo da manicure perfetto?

Districarsi tra caratteristiche, personalizzazioni, accessori, non è semplice ed è per questo che abbiamo creato questa piccola guida all’acquisto del miglior tavolo per la manicure in cui troverai tutto ciò che devi tener presente per fare la scelta più adatta alle tue esigenze.

FINALITÀ

Prima di acquistare il tavolo devi aver chiaro quali saranno i trattamenti per cui lo utilizzerai. Se hai intenzione di utilizzarlo solo per delle manicure “base” potrebbe bastarti un tavolo richiudibile che ti permetterebbe di risparmiare spazio e denaro. Se, invece, ti occupi di applicazione gel, nail art, ecc. le cose cambiano e dovrai orientare la tua scelta verso un tavolo da ricostruzione unghie fisso, più ampio e con cassettiere dedicate all’attrezzatura.

SPAZIO DISPONIBILE

Fattore fondamentale per decidere quale tavolo da manicure acquistare sono gli spazi. Innanzitutto, le dimensioni del tavolo devono essere adeguate sia all’area in cui verrà posizionata la postazione che alla superficie totale del tuo beauty center. Inoltre, bisogna valutare di quanto spazio avrai bisogno per conservare e utilizzare le attrezzature per la manicure, in modo da offrire la migliore esperienza possibile alla clientela.

ERGONOMIA

Un buon tavolo per manicure è quello che, non solo mette a proprio agio il cliente, ma che permette anche all’onicotecnica/o di lavorare a lungo senza soffrire di dolori dovuti alla postura, che potrebbero influenzare la sua efficienza e, di conseguenza, la soddisfazione del cliente. È, dunque, importante che la postazione professionale abbia il giusto spazio per le gambe, che la sedia utilizzata sia regolabile in altezza per garantire la giusta distanza dal piano di lavoro e che gli spazi siano gestiti in maniera accessibile, ad esempio, se l’estetista è mancina, potrebbe preferire un tavolo con la cassettiera a sinistra anziché a destra.

FISSO O SU RUOTE

Il tavolo manicure può essere mobile o fisso in base alle esigenze del centro estetico o del salone. Nel caso di spazi “multitasking”, la postazione per la manicure sarà munita di rotelle e presenterà dei vani portaoggetti progettati in modo da evitare la caduta dell’attrezzatura durante lo spostamento. Nei centri dov’è previsto un angolo dedicato, invece, andrà benissimo un tavolo da manicure fisso che si accordi al resto dell’arredamento.  Infine, se la manicure viene fatta sporadicamente oppure offri un servizio a domicilio o, semplicemente, ti stai sperimentando in questo nuovo mondo, il tavolo da manicure pieghevole è quello perfetto per te. Avresti, infatti, a tua disposizione una vera e propria postazione professionale ma portatile, economica e funzionale.

STILE

Un tavolo per la ricostruzione unghie non è solo uno strumento di lavoro ma fa parte in tutto e per tutto dell’arredamento del tuo beauty center, soprattutto se hai deciso di optare per un tavolo professionale fisso. Per questo è importante affidarsi a fornitori che ti permettano di scegliere tra un’ampia gamma di stili per trovare quello più adatto al tuo ambiente. Parlando, invece, di tavoli manicure mobili e/o pieghevoli, il nostro consiglio è quello di optare per colori neutri come il nero e il bianco, in modo da ottenere un effetto esteticamente sobrio e piacevole.

CASSETTI, SCAFFALI E PORTAOGGETTI

Esistono diversi tipi di tavoli per manicure con varie caratteristiche per quanto riguarda gli spazi in cui riporre gli oggetti. Alcuni offrono una cassettiera laterale, altri presentano una doppia cassettiera. Alcuni cassetti sono chiusi, altri a giorno. Per decidere, bisogna considerare la quantità di attrezzature che sarà impiegata. Infatti, è assolutamente necessario che il tavolo per la ricostruzione unghie abbia spazio sufficiente per conservare tutti gli “attrezzi del mestiere”, altrimenti, l’estetista o l’onicotecnica dovrà alzarsi continuamente per poterli utilizzare.

ACCESSORI

I tavoli da manicure possono essere dotati di alcuni accessori che ne aumentano la funzionalità.

Ne sono un esempio le lampade a neon integrate, adatte a cogliere ogni piccolo dettaglio dell’unghia e dello smalto e a mantenere gli occhi dell’estetista sempre riposati.

Altro accessorio molto utile da integrare alla postazione mani è l’aspiratore che, grazie alla sua ventola, tira via la polvere della limatura, permettendo di mantenere sempre pulito il tavolo.

Infine, come dimenticare il cuscino poggiamani. Questo morbido accessorio permette di applicare lo smalto al meglio, mantenendo comoda e ferma la mano del cliente anche durante trattamenti che richiedono tempo come nail art e ricostruzioni unghie.

QUALITÀ

Dulcis in fundo, sua maestà la qualità. Eh sì, se cerchi un tavolo per manicure che duri nel tempo e che mantenga inalterate le sue caratteristiche la parola chiave è proprio questa. L’unica via per non sbagliare in questo punto cruciale è scegliere un fornitore professionale con pluriennale esperienza nel settore e che ti sia accanto in tutte le fasi, dalla scelta, al montaggio fino all’assistenza.

E ricorda, è meglio investire una sola volta in un prodotto di buona qualità che sprecare denaro in tavoli economici ma che dovranno essere cambiati dopo un anno o due.

Hai bisogno di Arredare o Rinnovare il tuo Centro Estetico?

CHIAMA ORA

Lascia un commento

+393347191727