Migliore Lampada per Unghie Professionale: Guida alla Scelta

Migliore Lampada per Unghie Professionale: Guida alla Scelta

Gennaio 8, 2022 0 Di admin

Quanto sono importanti le mani per una donna? Ma per tutti in realtà, le mani da sempre sono la parte del nostro corpo fra le più importanti. E anche l’estetica dele mani è importante. Ogni donna vuole avere mani e soprattutto manicure perfette sempre, in ogni momento della giornata. Grazie alle tecniche sviluppate e proposte negli ultimi anni nel settore dell’onicotecnica, come l’uso degli smalti semipermanenti e gel per la ricostruzione, ad oggi e da molto tempo anche chi soffre della mania di “mangiarsi le unghie” può avere la certezza di avere delle unghie perfette in ogni caso. E’ bene utilizzare e saper scegliere i prodotti e le marche giuste, ma anche la scelta della lampada per unghie è assolutamente fondamentale.

Quali sono i Tipi di Lampade per Nails?

La lampada UV è il classico forno che si usa con gli smalti semipermanenti e i gel per la ricostruzione. Questo tipo di lampada ha piccoli bulbi di circa 9 watt. La lampada UV, utilizzata nella maggior parte dei casi dalle onicotecniche professionali, ha una potenza di 36 W con tempi standard di polimerizzazione, cioè di indurimento dei gel, di circa 2 minuti.

Una lampada per unghie, UV o UV-Led è un must per ogni onicotecnica. Ma come individuare un buon dispositivo? Ecco come valutare la migliore lampada.

Si tratta di un elemento essenziale nella linea di prodotti per unghie. Questa lampada utilizzata dalla maggior parte dei professionisti nei saloni, e può essere alimentata sia da una presa standard o con un set up photobooth. La lampada UV ha un reattore di alta qualità e lampadine che permettono diverse cure sulle unghie in una sola seduta. Tutti i tipi di luce utilizzati per la polimerizzazione dello smalto sono sicuri per le unghie in gel.

L’alternativa alla lampada a raggi Ultravioletti è la lampada a LED, molto più veloce della prima ad asciugare lo smalto, fino ad un quarto del tempo, riesce ad asciugare lo smalto in 30 secondi. Contiene tanti faretti piccoli che sostituiscono i bulbi della versione UV. A livello di funzionamento complessivo è relativamente identica a quella Ultravioletta.

Il prodotto steso sulle unghie, dunque, viene esposto a due agenti catalizzatori nello stesso momento. Il risultato finale è decisamente migliore sia in termini di tempo che di bellezza.

Differenze tra Lampade UV e Lampade Led

La prima cosa da prendere in considerazione quando si sceglie una lampada è la potenza. (W). Più alta è la potenza, meno tempo ci vuole per asciugare le unghie. Le lampade UV tradizionali vanno da 9 watt a 36 watt. Le lampade a LED vanno da 9 watt a 48 watt.

Le lampade a LED sono il futuro, molti produttori stanno investendo in questo tipo di tecnologia perché offre un risparmio di denaro e una migliore qualità. Permettono di polimerizzare in uno o due minuti e di ottenere un risultato lucido e di rapida asciugatura.

Non richiede alcun tempo di riscaldamento, facilita lo stoccaggio, il trattamento e la manutenzione. Le lampadine, facili da sostituire, sono utili per una media di 6000 ore.

La lampada per unghie UV è un must have tra le beauty addicted, è la soluzione ideale asciugare le unghie in casa, per non parlare delle sue altre funzioni, come l’indurimento di alcuni tipi di gel.

La potenza della lampada è misurata in Watt e dipende dal modello scelto. Più alto è il Watt, più breve è il tempo di asciugatura.

Le lampade LED per unghie asciugano più delle lampade termiche convenzionali, ma permette inoltre la produzione di effetti unici e sofisticati sulle unghie, impossibili da ottenere con le lampade a luce termica.

Come onicotecnica, dovrai decidere quale tipo di lampada offre la soluzione migliore per la tua attività, cercando di soddisfare sempre le aspettative dei tuoi clienti con risultati buoni e sicuri.

Indipendentemente dal fatto che le usiate per la manicure o la pedicure, queste lampade per unghie possono davvero dare i migliori risultati con pochissimo sforzo. Con una lampada per unghie, sarete in grado di creare una luce solare artificiale e naturale che fornirà alle vostre unghie le migliori condizioni per crescere forti e sane. Quindi, prima di ordinarne una, considerate le sue caratteristiche e i suoi componenti, che sono importanti quanto il suo prezzo.

Le lampade UV permettono di usare anche prodotti di tipo curativo per le unghie. Prodotti a base di perossido vengono esposti alla luce ultravioletta e asciugano penetrando nell’unghia, nutrendola e curandone la parte danneggiata/malata.

L’invenzione della lampada per manicure risale a circa cento anni fa. Negli anni ’90 sono apparse le prime lampade per unghie, anche se è solo all’inizio del XXI secolo che sono diventate sempre più presenti nei saloni di tutta Europa. Ciò è dovuto a una legislazione più severa che ha imposto una regolamentazione molto più rigida in tutti i settori della salute e della sicurezza rispetto a questo prodotto.

In vendita sono disponibili lampade per unghie di tutte le qualità e costi. Bisogna regolarsi in base al budget, alle esigenze e alla frequenza d’uso. Se si utilizza la lampada solo a casa, una lampada UV può essere sufficiente, ma se si lavora nel settore della bellezza, si consiglia di scegliere come strumento una lampada LED o una lampada ibrida LED UV, molto più consigliato per le professioniste onicotecniche.

Qui troverete la lampada per unghie giusta per voi, con tutte le caratteristiche necessarie, una vasta selezione di marche, modelli e prezzi. Le lampade UV sono una buona alternativa agli smalti gel grazie alla sua velocità di asciugatura, mentre le lampade LED stanno diventando sempre più popolari grazie alle sue proprietà disinfettanti e all’origine naturale che non danneggiano le unghie.

La lampada portatile per unghie è diventata indispensabile per la manicure e la pedicure. Con l’aumento dello smalto e della nail art, le lampade per asciugatura stanno diventando un elemento importante da tenere in casa.

Con le lampade per unghie a Led, potrete ottenere diversi effetti nell’unghia e sulla cuticola. La luce emessa può, infatti, cambiare a seconda di come vengono utilizzate: luce perfettamente bianca (4000-4500 K), bianco neutro (3500 K) o giallo caldo (3000 K).

Una lampada per unghie che può essere collegata a una presa di corrente o a un PC o con un adattatore a uno smartphone ha molti vantaggi rispetto a una lampada tradizionale. Questo è l’ideale per le persone con un budget non troppo grande e che vogliono frequentare le ultime tendenze in fatto di unghie. Ma prima di scegliere il dispositivo giusto, ci sono alcune cose che dovrebbero essere prese in considerazione. Utilizzando una lampada per unghie, si riceverà manicure di altissima qualità e le sue luci offrono colori naturali attraverso lo smalto semipermanente. È particolarmente consigliabile quando abbiamo le unghie scheggiate, in quanto si sbarazzerà rapidamente di tutte le imperfezioni oer ricostruirle in modo che siano perfette.

La lampada per unghie è un dispositivo moderno per le donne e i saloni che fanno o hanno bisogno di una manicure o pedicure nelle migliori condizioni possibili. È dotata di lampadine che emettono solo radiazioni UV-A, una quantità insignificante delle quali è dannosa per la pelle. Il flusso di luce, invece, deve essere il più possibile concentrato sulla punta dell’unghia e deve avere un angolo di 90 gradi.

Le lampade per unghie hanno rivoluzionato la manicure e la pedicure, poiché non risparmiano sforzi per garantire il miglior aspetto possibile. Le prime lampade per la manicure sono state inventate circa cento anni fa. Fino ad allora, la procedura era molto lunga e laboriosa e spesso portava a difetti ancora visibili alla fine. Oggi, grazie ai nuovi gel, è stata accorciata della metà, ma non meno popolare – oggi sempre più persone si rivolgono a saloni di nail art per avere delle unghie perfette.

Come Usare La lampada per Unghie?

Il colore dura 3 settimane! Lo smalto semipermanente è fatto con una resina polimerizzata di alta qualità. La formula è arricchita con vitamine B5, E e A, minerali e inibitori dell’impatto radicale.

Lo smalto si applica aderendo perfettamente a tutto il letto ungueale e raggiungendo il bordo, creando una linea di colore liscia e uniforme. Grazie ai tempi di asciugatura veloce (solo 30 secondi), puoi usarlo tranquillamente a casa.

Non c’è bisogno di aspettare fino a 2 ore per l’asciugatura come con per i gel. Subito dopo l’applicazione dello smalto semipermanente sulle unghie è possibile lavarsi le mani o svolgere le normali attività senza danneggiare o influenzare la bellezza della manicure. Questo prodotto è adatto sia per le unghie naturali che per la riproduzione, sia nella sua versione classica che con strati extra sottili.

Applicazione dello Smalto

Applicazione: uno strato sottile di sostanza deve essere applicato prima sulle unghie pulite e naturali e poi il secondo strato deve essere fissato con la lampada UV per soli 30 secondi. Entrambi gli strati devono essere fissati altrimenti ci saranno delle striature di colore sulle unghie che sono molto difficili da rimuovere totalmente per mezzo di solventi o altre tecniche ancora a causa del suo rapido tempo di asciugatura.

Per prima cosa è necessario applicare il top coat; questo servirà come barriera per proteggere l’acrilico, così come un velo che permette di dipingere con lo smalto in modo più preciso. Con entrambi puoi scegliere il tuo colore preferito. Anche se non è necessario passarlo attraverso la lampada (31W), ma se avete una lampada a LED è sicuramente utile.

Ti consiglio di applicare lo smalto in 2 fasi: prima 2 o 3 strati di vernice semipermanente, poi uno strato di vernice trasparente. Il giorno seguente, applica un altro strato di vernice e una vernice trasparente protettiva che ti darà la finitura satinata o lucida, a seconda dello strato precedente.

Ogni bottiglia viene fornita con una lampada per unghie; tuttavia, può essere utilizzata anche con altre lampade, per esempio quelle per la manicure.

Quando lo smalto è applicato deve apparire naturale, uniforme nella densità e nella consistenza quando viene visto da diverse angolazioni, e non raggrinzito. La lampada deve essere posizionata in modo che la sua luce sia riflessa dal lato dell’unghia, in modo che non cada direttamente su di essa. La mano dovrebbe essere posizionata con il palmo rivolto verso l’alto per la massima visione e per non perdere nessun tratto.

Concludendo

La lampada per unghie è un dispositivo che utilizza la luce per accelerare la polimerizzazione dello smalto. In passato, i gel altamente tossici sono stati utilizzati per questo scopo. Oggi una lampada per unghie è il modo più comune per accelerare la polimerizzazione delle unghie in gel. Uno smalto gel consiste in una piccola quantità di liquido, una resina ibrida e un iniziatore o primer. Il processo di “indurimento” può richiedere da 1 minuto a 24 ore a seconda di molte condizioni come la temperatura, l’ambiente, la stagione e il tipo di prodotto utilizzato tra gli altri.

La lampada per unghie è un ottimo modo per fare a casa manicure e pedicure con gel. Emette luce UV per curare una varietà di smalti gel, compresi i gel di marca professionale come Gelish, CND Shellac e OPI.

Una lampada per unghie permette di ottenere risultati perfetti e uniformi, senza striature, macchie o bolle. Aiuta anche a curare i gel lucidanti o l’acrilico senza la necessità di usare una lampada UV

A lungo un must per i manicuristi, la lampada UV è ora a un oggetto di uso domestico molto diffuso. È proprio come una lampada abbronzante. Inoltre, funziona su unghie naturali o trattate con smalto acrilico o gel.

Hai già fatto la tua scelta?