Dermaroller, Quali Sono le Controindicazioni?

Dermaroller, Quali Sono le Controindicazioni?

Aprile 20, 2020 0 Di admin

Cos’è il Microneedling?

La terapia con il dermaroller (indicata anche come Skin Needling o Collagen Induction Therapy (CIT) è uno dei trattamenti per la pelle più recenti, più facili ed efficaci disponibili ed è un processo che può essere eseguito clinicamente o in casa. Skin Needling o Micro-Needling è una forma di Terapia di Induzione al Collagene che ha lo scopo di migliorare in modo significativo l’aspetto di cicatrici da acne, pelle invecchiata e danneggiata dal sole, linee del viso e del decolleté, rughe e smagliature.

Come funziona il microneedling?

Il concetto di aghi nella pelle si basa sulla capacità naturale della pelle di ripararsi ogni volta che incontra danni fisici come tagli, ustioni e altre abrasioni. Immediatamente dopo che si verifica una lesione alla pelle, il nostro corpo riutilizza le fibre di collagene ed elastina danneggiate e altri componenti della pelle danneggiati per produrre nuovi strati di pelle. Il dermaroller consente l’induzione controllata del meccanismo di autoriparazione della pelle creando micro “lesioni” nella pelle che innescano una nuova sintesi di collagene, ma non presentano il rischio di cicatrici permanenti. Il risultato è una pelle più liscia, più soda e più giovane.

Come viene somministrato il trattamento con microneedling?

I trattamenti con aghi cutanei vengono eseguite da un medico qualificato con l’uso del Dermaroller sterile in una clinica o in un salone. La procedura viene normalmente completata entro 30-45 minuti a seconda del trattamento richiesto e del sito anatomico. Prima che la procedura inizi, viene somministrato un anestetico localizzato sulla pelle del cliente per garantire comfort e un’esperienza indolore. Dopo che la pelle è intorpidita, lo specialista utilizza il Dermaroller sulla pelle del cliente per perforare gli strati più esterni della pelle e creare minuscole lesioni sottocutanee. Queste ferite microscopiche stimolano la deposizione di nuovo collagene che può durare fino a un anno, ma si chiudono in meno di un’ora senza provocare lividi o lesioni.

Cosa succede dopo il trattamento?

Dopo la procedura la pelle del cliente apparirà arrossata in modo simile alla moderata scottatura solare. Il cliente avrà la pelle rigida ed una sensibilità ridotta sull’area trattata. Questo diminuirà notevolmente dopo alcune ore dopo i trattamenti e entro le successive 24 ore la pelle sarà completamente guarita. Dopo 3 giorni non si vedrà più nulla.

Quanto velocemente sono visibili i risultati?

I risultati si notano già dopo un trattamento. Il consiglio è quello ciclo di tre sedute, a intervalli di 6-8 settimane.  I clienti sono inoltre incoraggiati a utilizzare il modello Dermaroller per uso domestico su base giornaliera tra le loro sessioni di aghi cutanei per migliorare i risultati della procedura.

Il dermaroller fa male?

I modelli da 0,2 mm e 0,3 mm per uso domestico sono specificamente progettati per penetrare abbastanza in profondità per essere molto efficaci, eppure non abbastanza in profondità per toccare i nervi e causare dolore apprezzabile. Se utilizzati secondo le indicazioni, gli aghi ultra affilati in titanio penetrano negli strati superiori della pelle senza causare sanguinamenti o lesioni permanenti. Pertanto, quando si utilizza un Dermaroller per uso domestico, non è necessario alcun anestetico topico. Gli aghi più lunghi (1,0 mm, 1,5 mm, 2,0 mm e 3,0 mm) possono causare dolore ma anche risultati significativamente migliori. Pertanto possono essere utilizzati solo da esperti e devono essere accompagnati da un anestetico locale che verrà applicato per intorpidire la pelle rendendo confortevole la procedura. Normalmente si tratta di lidocaina o di altre creme anestetiche applicate 45 minuti prima dell’inizio della procedura. Una volta avviata la procedura se il paziente continua a provare dolore, sebbene sia stata applicata la crema alla lignocaina, i medici possono applicare la xilocaina direttamente sulla pelle e arrotolarla nell’area trattata; ciò normalmente aiuta a migliorare la tolleranza al dolore del paziente.

Quali sono le controindicazioni dei trattamenti con Dermaroller?

Le controindicazioni relative includono: cicatrici cheloidi o ipertrofiche; eczema, psoriasi e altre condizioni croniche; storia di cheratosi attinica, infezioni da Herpes Simplex, verruche o eventuali lesioni sollevate nell’area interessata.

Le controindicazioni assolute includono; sclerodermia, malattie vascolari dovute al collagene o anomalie cardiache; Problemi di rosacea e coagulazione del sangue; infezione batterica o fungina attiva; immunosoppressione, cicatrici.