Infrarossi per estetica viso: quali sono i vantaggi?

Infrarossi per estetica viso: quali sono i vantaggi?

Maggio 8, 2020 0 Di admin

Trattamenti viso: quali sono i più efficaci?

La cura di sè passa innanzitutto attraverso il bene che mostriamo verso noi stessi che può essere manifestata attraverso diverse modalità. C’è chi sceglie di farsi una vacanza, di decide di cambiare taglio di capelli e chi decide di regalarsi un trattamento al viso.

La moderna tecnologia ha fatto molti passi in avanti mettendo in essere diversi tipi di trattamenti, adatti a diversi contesti, che consentono di aiutare la pelle del corpo ad essere più soda, più giovane e più elastica. La pelle del viso è, e sempre sarà non solo quella più esposta al sole ed alle intemperie, ma anche il biglietto da visita che ci mette in contatto con gli altri. Per questo è importante porre sulla cute del volto molta più attenzione e cura.

Per il viso ci sono infatti tantissimi tipi di trattamenti: da quelli antiage a quelli antimacchia, da quelli rassodanti a quelli peeling. Molto più recenti ed innovativi sono poi quelli fatti con i macchinari. Ne sono stati creati tantissimi ad uso medico estetico e quella che usa gli infrarossi è uno di questi. Gli infrarossi per l’estetica del viso sono una vera e propria novità: quali sono i vantaggi?

Di che cosa stiamo parlando? Ci sono delle controindicazioni? Di seguito proviamo a rispondere a tutte queste domande.

Cos’è la tecnologia a infrarossi?

Gli infrarossi sono raggi invisibili all’occhio umano, una piccola parte dello spettro elettromagnetico proveniente dal sole. Gli volgono una funzione benefica sull’organismo sfruttando il principio elettromagnetico naturale.

Riprodotti attraverso l’uso dei infrarossimacchinari, i raggi e le radiazioni infrarosse sono molto utili perché aiutano il nostro corpo a stare meglio ed a sentirsi più attivo. Gli infrarossi hanno una funzione molto particolare: agiscono dall’interno, ma poiché vanno molto in profondità, possono produrre effetti molto potenti e duraturi. Lo fanno generando calore dall’interno e stimolando i processi naturali e spontanei già presenti nell’organismo: a volte hanno bisogno di essere messi in moto o di essere aiutati.

Già da molto tempo si è compreso il valore medico e terapeutico degli infrarossi tanto da essere usati, come fonte di calore, anche nelle incubatrici per neonati. Oggi se ne è compreso, inoltre, anche il grande valore dal punto di vista estetico perchè favoriscono la rigenerazione cellulare. Questo tipo di trattamento, infatti, favorisce un aumento dell’ossigeno nel sangue ed un miglioramento della circolazione sanguigna.

Infrarossi per estetica viso: quali sono i vantaggi?


Ma entriamo un po’ di più nello specifico e cerchiamo di comprendere quali sono i vantaggi degli infrarossi per l’estetica del viso. La cosa su cui è necessario fare una prima riflessione è data dal fatto che la tecnologia ad infrarossi sta avendo, negli ultimi tempi, grande successo grazie al fatto che, pur non essendo molto invasiva, produce effetti molto simili alla chirurgia estetica.

Riesce a lavorare molto bene sugli effetti del tempo e riduce, in maniera significativa, il livello di invecchiamento della pelle. Più nel concreto di seguito vengono riportati tutti i vantaggi connessi all’uso degli infrarossi sulla pelle del viso:
– Rassoda la pelle riducendo molto l’effetto cadente che appartiene alla pelle matura;
– Ringiovanisce il viso perché stimola la produzione naturale di collagene che rende la cute più compatta e soda;
– Migliora il tono della pelle e ne migliora l’aspetto;
– Interviene sulle macchie dell’epidermide dovuta sia alla cattiva esposizione al sole che all’invecchiamento cutaneo;
– Riduce i segni del tempo aiutando a minimizzare le rugosità presenti sul volto;
– Rigenera il tessuto cutaneo grazie all’effetto termico che produce a livello più profondo;
– Rinnova lo strato più superficiale della pelle del viso rendendola più giovane e luminosa;
– Aiuta a migliorare il tono di zone del volto più facilmente soggette a cedimenti come gli zigomi, le guance ed il mento;
– Leviga la pelle dandole maggiore lucentezza e uniformità cromatica.

Tutti questi effetti sono visibili abbastanza velocemente perché i risultati sono quasi immediati. Già dopo la prima seduta si possono notare i primi cambiamenti. I trattamenti durano mediamente mezz’ora ed è sufficiente effettuare tre sedute a distanza di un mese l’uno dall’altra. Già così sono evidenti dei cambiamenti significativi e duraturi (l’effetto permane per oltre sei mesi).

Quali sono le controindicazioni?

Il trattamento estetico al viso con gli infrarossi non presenta delle grandi controindicazioni. La cosa più importante è sempre quella di riferirsi a personale qualificato ed appositamente formato per questo genere di lavoro. Gli improvvisatori sono sempre un pericolo, qualsiasi cosa facciano. La pelle del viso, poi, poichè sempre in prima linea richiede grandissima attenzione e cura per cui è importante scegliere bene chi ci seguirà.

In presenza di patologie cardiache deve essere effettuata con un certo riguardo al fine di non creare delle problematiche, ma questo non vuol dire che vada completamente esclusa in questi pazienti. Per i soggetti sani più che di controindicazioni si può parlare di fastidi connessi al trattamento stesso ma circoscritti alle giornate successive ad esso.

Viene spesso consigliata, in accordo con il proprio medico di riferimento, una cura antibiotica preventiva al fine di evitare che possano insorgere herpes o infiammazioni che sarebbero oltremodo fastidiose. Scongiurato questo pericolo è necessario sapere che il trattamento in sè non è doloroso, genera un certo calore e pizzicore che viene facilmente tollerato anche grazie all’applicazione di un po’ di crema anestetica quasi sempre prevista durante le sedute.

Subito dopo il trattamento, inoltre, la pelle può risultare desquamata, arrossata e un po’ gonfia a causa della stimolazione stessa. Tuttavia questa controindicazione è di breve durata: nel giro, infatti, di quattro/ sette giorni tutto è sparito e la pelle appare ringiovanita, più soda e compatta oltre che levigata e luminosa.