Maschera lifting fai da te: quali opzioni?

Maschera lifting fai da te: quali opzioni?

Maggio 8, 2020 0 Di admin

Tra i prodotti cosmetici che vengono usati con maggiore frequenza ci sono le maschere per il viso. Le varie tipologie di pelle e le varie situazioni che si possono venire a creare durante le stagioni determinano l’uso di maschere diverse. Ecco le tipologie di maschera per il viso più usate.

Maschera Rimpolpante

Questo tipo di maschera è usato particolarmente dopo il periodo estivo, in quanto la pelle del viso, a causa dell’esposizione al sole ed alla salsedine può essere prosciugata o rinsecchita. Con la maschera rimpolpante si possono reintegrare l’acqua e tutti i nutrienti dei quali la pelle del viso ha necessità, in modo da renderla nuovamente morbida ed elastica, togliendo anche le piccole rughe che si sono formate con l’esposizione ai raggi solari.

Per un corretto uso della maschera rimpolpante è necessario prima di tutto stabilire la frequenza di applicazione, che varia in base alla salute della cute. Il numero di applicazioni settimanali della maschera rimpolpante sarà maggiore tanto più la pelle appare secca e svuotata. In una prima fase si procede applicando una maschera con uno spessore alto che si deve rimuovere dopo circa 20 minuti, con una frequenza di due volte ogni sette giorni, per almeno 3 settimane.

Successivamente si può passare ad una applicazione a settimana, avendo cura di applicare comunque la crema da notte negli alti giorni.

Maschera antirughe

Questo tipo di maschera è quello che si usa più comunemente in quanto serve sia per attenuare le rughe, una volta che si sono formate, che per prevenirne la formazione. Le maschere antirughe possiedono una azione “intensiva” che si abbina ad una rapidità di azione ed alla facilità di utilizzo.

L’efficacia di questo tipo di maschera è infatti sempre in relazione con le giuste modalità d’uso e con il rapporto esistente tra gli “ingredienti funzionali”. Uno degli aspetti da tenere sempre presenti per avere una grande efficacia è il tempo di posa. Le maschere antirughe si distinguono per la loro funzione “antiage” e la scelta tra le varie tipologie è legata anche alla presenza delle sostanze lenitive, emollienti e idratanti, secondo il tipo di pelle sul quale andranno applicate.

Le rughe si sviluppano più facilmente sulle pelli aride e secche, ma questo “inestetismo” si può sviluppare anche sulle pelli sensibili, su quelle grasse o su quelle miste. Alcune cause di questo inestetismo sono anche “slegate” dal fattore “età”. Con un utilizzo regolare e costante nel tempo di queste maschere la pelle avrà un aspetto più tonico fin dalle prime applicazioni e successivamente si noterà anche una maggiore luminosità ed idratazione, oltre all’attenuazione delle rughe più sottili.

Maschera al collagene

Un altro prodotto cosmetico tra i più richiesti è la maschera al collagene, che in molte preparazioni si trova insieme all’acido ialuronico e produce un intensivo effetto antirughe. La caratteristica principale di questo tipo di maschera è quella di favorire la penetrazione negli strati più profondi della pelle dei suoi principi attivi. Un effetto che si abbina ad un corretto tempo di posa.

La maschera al collagene è molto usata anche per un effetto di prevenzione in quanto la produzione del collagene, proteina che ha la capacità di mantenere morbida ed elastica la pelle, da parte del nostro corpo diminuisce con l’avanzare dell’età. Le maschere al collagene sopperiscono quindi alla mancata produzione e ad evitare cedimenti strutturali della pelle con formazione di rughe sottili e colorito spento.

Il collagene rappresenta circa il 70% del peso totale della pelle nella quale è contenuto, ed insieme ad altre sostanze come l’elastina e l’acido ialuronico, contribuisce non soltanto alla compattezza della pelle ma anche dei muscoli ed altri tessuti connettivi tra i quali articolazioni e legamenti.

Le maschere per il viso “fai da te”

Oltre ai prodotti che si trovano in grande quantità nei negozi si possono preparare delle maschere per il viso anche con il “fai da te” utilizzando dei prodotti che si trovano comunemente in casa. Tra queste si segnala una maschera caratterizzata dalla presenza di due ingredienti naturali e biologici come la cannella ed il miele.

Mescolati insieme formano un validissimo contrasto per l’acne e validissimo specialmente per le pelli sensibili. Per prepararla si utilizza un cucchiaio di miele e due di cannella, e successivamente si può applicarla sul viso avendo cura di farlo con dei movimenti circolari. Il risciacquo si effettua con acqua tiepida e l’applicazione di questa maschera è consigliata con frequenza settimanale.

Per liberare i pori della pelle si può utilizzare una maschera preparata con succo di limone e albume d’uovo che possiede molte proprietà nutritive. Una applicazione di questa maschera, preparata mescolando ad un albume d’uovo un cucchiaino di succo di limone, rende la pelle del viso più pulita e levigata dopo poche applicazioni, aprendo i pori e consentendo di espellere tutte le impurità presenti. Il tempo di permanenza sulla pelle non deve essere superiore ai 5 minuti e la frequenza di applicazione migliore è bisettimanale.

Sempre utilizzando il succo di limone si può preparare una maschera mescolandone due cucchiaini con dello yogurt bianco. Questa maschera è adatta soprattutto per eliminare le “occhiaie” e dopo i mesi invernali. Chi ha la pelle “grassa” può preparare un trattamento specifico mescolando Curcuma ed Aloe. Si utilizza un cucchiaio della spezia che proviene dall’Asia e 2 cucchiaini di gel di “Aloe Vera”, formando un composto che elimina il sebo in eccesso sulla pelle.

Per quanto riguarda la frequenza di applicazione si consiglia una cadenza settimanale e se possibile prima di dormire od in alternativa la mattina appena alzate prima di effettuare la colazione. Il miele è protagonista anche di altre due maschere: la prima, dall’effetto rigenerante, vede questo prodotto insieme al caffè, che è anche un agente naturale per lo “scrub”. Le quantità da utilizzare per la preparazione sono 2 cucchiaini di caffè macinato ed 1 cucchiaino di miele.

Questa maschera si deve applicare non appena alzate., con cadenza settimanale. La seconda vede il miele insieme al limone per la preparazione di una maschera che rappresenta un’arma perfetta contro le impurità presenti sul viso e contro i punti neri. La miscela si prepara con un cucchiaino di entrambi gli ingredienti e si applica con cadenza bisettimanale per una durata di cinque minuti seguita dal risciacquo.