Pelle: Skincare per pelli grasse

Pelle: Skincare per pelli grasse

Maggio 19, 2021 0 Di admin

La pelle grassa è un’odiosa problematica che accomuna milioni di donne e uomini in tutto il mondo e ha bisogno di cure specifiche per normalizzare le produzione di sebo. È proprio questa la causa principale che conferisce l’aspetto lucido, in particolare nella zona T del viso, dove si accumulano un gran numero di punti neri e impurità. La motivazione del troppo sebo prodotto dalla pelle non è universale, infatti in base alla persona possono esserci squilibri ormonali, stress eccessivo, cattiva alimentazione, inquinamento, sbalzi climatici e molto altro. Anche alcuni comportamenti sbagliati tuttavia possono contribuire alla formazione delle impurità sul viso, ad esempio una skincare errata.

La pelle grassa

Analizziamo innanzitutto cosa si intende per pelle grassa, si tratta di una condizione molto fastidiosa e disagiante esteticamente poiché la pelle si presenta molto oleosa a causa dell’eccessiva produzione si sebo. Normalmente questa sostanza che arriva dalle ghiandole sebacee ha il solo e importantissimo scopo di proteggere la pelle, mantenerla elastica e apportare il nutrimento di cui ha bisogno. In questo caso però la quantità di sebo è troppa e si nota subito non solo per la lucidità ma anche per la comparsa di brufoli, punti neri e infiammazione. Tutto ciò è molto fastidioso e sebbene il lato positivo sia quello di non necessitare di diversi prodotti nutrienti, c’è comunque bisogno di una routine quotidiana da seguire per riequilibrare le necessità della cute utilizzando prodotti specifici per non rischiare di ottenere l’effeto contrario.

Pelle oleosa e asfittica

I prodotti che utilizzi per la pulizia del viso non devono contenere sostanze troppo oleose ma nemmeno eccessivamente prive di olii per non causare la disidratazione e dunque stimolare la mggior produzione di sebo. Per effettuare la corretta pulizia è importante innanzitutto capire se hai una pelle oleosa o asfittica, magari anche grazie all’aiuto di uno specialista: la prima è la più diffusa ed è caratterizzata da punti neri e molte imperfezioni a livello estetico; la seconda tipologia di pelle invece ha un sebo poco fluido con punti neri e bianchi ed è caratterizzata da epidermide secca e ruvida quando la si tocca. In base alla problematica di cui si soffre è opportuno adottare un rituale di pulizia del viso quotidiano specifico utilizzando creme opacizzanti nel primo caso e gel idratanti nel secondo poiché quella asfittica tente a squamarsi. In ogni caso, una buona regola è quella di prediligere cosmetici dalla formulazione naturale e biologica, ovviamente poveri di olii e con una texture molto leggera.

Skincare routine per la pelle grassa

Lo scopo di questo procedimento è quello di dare tono alla barriera naturale della pelle rendendola più forte e liberandola dal sebo in eccesso e dalle cellule morte senza troppo aggredirla. Per migliorare l’aspetto della pelle è importante eseguire la skincare con costanza evitando comportamenti sbagliati che spesso vengono sottovalutati, ad esempio andare a letto con ancora il trucco poiché quest’ultimo occlude ancor di più i pori. Dal momento che non tutte le pelli grasse sono uguali poi è fondamentale scegliere quali sono i prodotti che meglio si adattano alle tue esigenze, quindi leggeri e con una grande capacità pulente nel caso di pelli giovani, con azione anti-age per quelle più mature, a formulazione 100% naturale per le pelli maggiormente sensibili. Vediamo ora i vari step da seguire.

  1. Detersione Il primo passo per una beauty routine adatta alle pelli grasse è quello della detersione profonda di viso e decolletè. Per eseguire questa operazione devi prediligere come già detto, cosmetici non aggressivi e preferibilmente naturali, in particola modo consigliamo il gel detergente poiché ha una texture che diventa schiumosa a contatto con la pelle ma non provoca irritazione. Allo stesso modo, una buona opzione è anche l’acqua micellare e saponi allo zolfo.
  2. Tonico Anche questa fase è importantissima e non tralasciabile perché aiuta a ristabilizzare l’equilibrio dell’epidermide, resa fragile dal troppo sebo e altre impurità. Il tonico ha l’importante funzione di rimuovere tali imperfezioni liberando la pelle anche dal grasso e residui di trucco. È importante che sia privo di alcool, meglio ancora se a base di acqua termale perché ha eccellenti proprietà benefiche, inoltre devono essere presenti ingredienti calmanti e decongestionanti.
  3. Scrub Eccellente trattamento per purificare, lo scrub è un rituale rilassante e indispensabile per chi soffre di pelle grassa poiché affina la grana della pelle e pulisce i pori eliminando le cellule morte. Questo passaggio va effettuato in maniera molto delicata per non ottenere l’effetto opposto, ossia stimolare ancor di più la produzione di sebo. A piacimento, dopo lo scrub puoi applicare una maschera naturale. A tal proposito ti informiamo che la maschera è uno dei rimedi per pelli grasse più validi in commercio, specialmente quelle all’argilla perché purificano e non aggrediscono, adatte dunque anche per pelli sensibili. Al termine noterai una pelle liscia e non unta, risultati ottenibili anche con diverse ricette per maschere che troverai online, ad esempio quella astringente al limone.
  4. La crema Non è facile quale sia il prodotto migliore da applicare in seguito alla pulizia del viso vista finora, il nostro consiglio è quello di prediligerne una idratante poiché al contrario di quanto si pensa, la pelle grassa tende a disidratarsi. È opportuno poi optare per formulazioni leggere e a base acquosa come sieri e gel per non stressare la cute e agire in profondità, soprattutto nel caso del siero perché composto da minuscole particelle. Per quanto riguarda l’inci, gli ingredienti più efficaci sono l’acido ialuronico e l’aloe vera ma anche estratti vegetali che idratano senza appesantire e hanno inoltre proprietà antibatteriche, come ad esempio la malva e il rosmarino. A seconda dell’età poi puoi applicare anche una crema anti-age, perfetta anche come base trucco e spesso dall’effetto matte per nascondere le macchie dell’età.